Riqualificazione spazi pubblici nel centro storico – Parcheggio comunale

L’area di progetto è situata nella zona Nord di Montalcino, sul retro dello Spedale di S. Maria della Croce fondato agli inizi del Duecento e oggi sede degli uffici comunali. Il significativo affaccio panoramico verso Nord, sulla Strada Provinciale del Brunello e sulle splendide colline toscane punteggiate dalle nobili colture delle aziende vinicole locali, rende fondamentale il rapporto progettuale tra il paesaggio, le sue eccellenze e la riqualificazione dell’area. Il progetto di rigenerazione vuole infatti stabilire nuove connessioni urbane ponendosi come snodo funzionale e percettivo, oltre che come luogo votato alla cultura, alla convivialità e alla condivisione.

 

In maniera fluida e rispettosa delle preesistenze, un nuovo percorso pedonale e un ascensore panoramico riportano dalla quota più alta di piazza Cavour all’area dell’ex parcheggio con affaccio panoramico, trasformata in una successione di spazi pubblici con verde attrezzato. Due serre di forma cubica sono posizionate a sbalzo sul margine della piazza – giardino per stabilire un nuovo rapporto tra la città ed il panorama naturale del paesaggio circostante. Sotto la piazza – giardino si sviluppano tre livelli: il primo dedicato ad uno spazio multifunzionale per conferenze, esposizioni aperte alla cittadinanza, stand delle aziende vinicole; gli altri due livelli sottostanti sono destinati ad ospitare parcheggi per un totale di n°84 stalli.

Per evitare le interferenze del traffico veicolare con l’isola pedonale della piazza - giardino, il nuovo parcheggio interrato è reso accessibile modificando nel tratto finale la pendenza dell’attuale strada carrabile che porta a piazza Cavour, conducendo le automobili direttamente al di sotto della piastra attrezzata.

I parcheggi vengono dunque completamente nascosti per permettere la creazione di un nuovo rapporto tra la piazza pubblica e lo Spedale duecentesco, costruendo con le due serre una nuova relazione urbana con il verde.

Il progetto vuole riqualificare, attraverso la creazione di nuove forme urbane, uno dei nodi più significativi del tessuto di urbano di Montalcino salvaguardando il territorio, rispettando le preesistenze e le memorie antiche, valorizzando il paesaggio e le potenzialità dell’area per renderne piacevoli la sosta e la percorrenza, per ricucire il legame urbanistico, oggi interrotto, tra la città di Montalcino e del suo affaccio panoramico a Nord.

M.M. Sambo (Capogruppo)

F. Briguglio

A. Morales

FORME URBANE LAB

* Il sito web è stato realizzato sulla base di una Convenzione stipulata dal Comune di Montalcino e il DIAP - Dipartimento di Architettura e Progetto - dell' Università degli Studi "Sapienza" di Roma. L'editing, concepito all'interno del laboratorio ArchisLab, diretto dal Prof. Renato Partenope, è stato formalizzato dagli Arch.tti Giuseppe Cosmo e Lorena Di Bari.